Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for aprile 2010

Arrivano il Rapporto Rifiuti 2009 e il VI Rapporto sulla Qualità dell’ambiente urbano, presentati in questi giorni  dall’ISPRA – Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale.

Giunto alla sua dodicesima edizione, il Rapporto Rifiuti 2009 presenta i dati, aggiornati al 2008,  sull’intero ciclo di vita (dalla produzione e raccolta, fino allo smaltimento e alle diverse modalità di recupero) dei rifiuti urbani in Italia. Tra i tanti, emerge un dato in particolare: nel 2008, per la prima volta dal 1996 ad oggi, si è arrestata la crescita della produzione di rifiuti urbani in Italia.

Una buona sintesi del report, frutto del lavoro congiunto del Sistema delle Agenzie Ambientali (ISPRA/ARPA/APPA), condiviso anche con ANCI (Associazione Nazionale dei Comuni Italiani), si trova qui.

(Marta Picciulin)

Annunci

Read Full Post »

Educare al rispetto dell’ambiente e favorire azioni responsabili volte allo sviluppo di una città ecologica e solidale. Da queste premesse è nato lo spettacolo teatrale “Trash” che andrà in scena mercoledì 28 aprile, alle 20.30, al teatro Pasolini di Cervignano del Friuli con ingresso libero. (altro…)

Read Full Post »

Read Full Post »

A volte le buone notizie arrivano anche da territori meno fortunati del nostro, dove quotidianamente si devono affrontare problemi derivanti da recenti conflitti. È il caso del Libano, dove si è inaugurato pochi giorni fa un grande impianto di smaltimento dei rifiuti e compostaggio, in grado di rendere autosufficienti la municipalità di Bint Jbeil e i comuni circostanti. L’iniziativa, promossa dalla Ong COSV e appoggiata dalla Direzione generale per la Cooperazione allo Sviluppo della Farnesina,  ha previsto la realizzazione delle adeguate infrastrutture e apparecchiature oltre che l’addestramento del personale tecnico ed amministrativo. Fondamentale è stata inoltre l’opera di sensibilizzazione svolta presso la popolazione locale per introdurre le buone pratiche della raccolta differenziata.  “Siamo riusciti a coinvolgere non solo scuole e strutture pubbliche ma commercianti, piccole imprese e famiglie, comunicando l’importanza di una corretta raccolta dei rifiuti” – afferma Stefano Moschini, responsabile locale del Cosv. Secondo il ministero dell’Ambiente libanese, i rifiuti solidi costituiscono il 90% del totale, con conseguente rischio di proliferazione di discariche a cielo aperto. Col progetto Cosv si stima di riuscire a trattare circa il 60% dei rifiuti urbani, con costi più contenuti e con la produzione, nel contempo, di compost. Quest’ultimo inoltre può essere rivenduto per scopi agricoli, andando ad alimentare un ciclo ecologico e virtuoso di cui una nazione così martoriata come il Libano necessita assolutamente.

(Gianluca Carta, 22/04/2010)

Read Full Post »

cornetta da doccia trasformata in lampada da tavolo Una cornetta da doccia che ha fatto il suo tempo. Una lampadina alogena da 30 Watt e il suo filo. Questi gli ingredienti che danno vita a un oggetto utile e, a nostro avviso, artistico. L’autrice, Emanuela Falqui, ha interpretato la necessità di non disperdere tra i rifiuti un manufatto elaborato, trasformandolo nel contempo in un pezzo di design. La splendida foto di Fabio Bandel – neotenia.wordpress.com – evidenzia le contraddizioni di una materia forte ma manibolabile, come il tubo flessibile, e sembra associare l’opera a una forma naturale, come di rettile proteso all’attacco o uccello lacustre in timida attesa.

Read Full Post »

Manga Farming è il nome di una coltivazione fatta crescere in mezzo ai fumetti. L’artista, Koshi Kawashi depone i semi delle piantine tra le pagine di giornalini legati in mazzetti, il resto lo fanno la luce e l’acqua.
In Giappone la tiratura dei Manga è elevatissima e con essa il numero di giornalini abbandonati ogni giorno. Allora perché non trasformare la carta da substrato di cultura a substrato di coltura?
L’installazione di cui riportiamo alcune immagini vive (e vegeta) nel centro commerciale Matsuzakaya (Nagoya).
Andrea Mameli, 18 aprile 2010
creazioni di Koshi Kawashi piante radicate nei fumetti

Read Full Post »

Porta la sporta: 17-24 aprile. E poi per sempre.

Sono migliaia al minuto i sacchetti di plastica consumati. E da qualche parte devono finire: certo c’è qualcuno che li riusa, ma c’è anche chi li libera nell’ambiente incurante dei loro sentimenti.

I sacchetti di plastica finiscono ovunque e inquinano. Inquinano i mari e le campagne. Vengono mangiati dalle mucche e dalle foche.  Bloccano il volo del gufo e del gabbiano. E soffocano, soffocano, soffocano.

Per evitare tutto questo, dal 17 al 24 aprile c’è la settimana di sensibilizzazione Porta la sporta, un’iniziativa dell’Associazione dei Comuni Virtuosi, con il WWF, Italia Nostra, il FAI e Adiconsum.

(danielegouthier)

Read Full Post »

Older Posts »